Spedizione garantita entro natale per ordini effettuati entro 19 Dicembre

Martedì, 1 Dicembre 2015 6:00


La leggenda del panettone di Natale

Racconti misteriosi sotto l'albero
Ogni festività che si rispetti ha il suo dolce tradizionale.

La tavola natalizia, ad esempio, si imbandisce tra candele e addobbi luccicanti, di diverse varietà dolciarie ma, su tutte, spiccano pandoro e panettone.

Non tutti sanno, però, che attorno alla nascita del “panetùn” -

per dirlo alla milanese – ruotano tante leggende: tutti concordano sul fatto che le origini di questo dolce di Natale appartengano alla tradizione artigianale lombarda ma i dettagli si arricchiscono di racconti misteriosi.

Tre sono le leggende più accreditate.

La prima racconta una storia d'amore e nobiltà: pare che nel XV secolo Ughetto, il falconiere del Duca Ludovico Maria Sforza, inventò l'impasto del panettoncino con uvetta, per risollevare le sorti economiche della famiglia di Adalgisa, figlia del fornaio di cui il giovane era innamorato.

Un'altra leggenda vuole che il panettone nasca dalla mano di una monaca che, avendo inciso una focaccia con una croce prima della lievitazione, ne avrebbe dato la classica forma a cupola.

Non meno misteriosa la vicenda ambientata nella notte di Natale alla corte di Ludovico

Sforza: qui il piccolo cuoco Toni, per rimediare ai pasticci dei cucinieri di corte, avrebbe realizzato un dolce squisito dagli avanzi di quello bruciacchiato, aggiungendo uvetta e cedro candito. Il dolce sarebbe stato chiamato “pan de Toni”, da cui il nome moderno “panettone”.

Scopri sull e-commerce il panettone classico Gay Odin ricoperto di cioccolato foresta e tutti i prodotti relativi alla categoria "Natale" goo.gl/VsJNdG

Gallery Dell'Evento